Larino nella Tradizione

unidos post on marzo 27th, 2014

Feste e Tradizioni

Il Maggio larinese è il mese più importante per la cittadina,dato che in questo periodo vengono celebrate le feste più sentite:la festa del santo patrono San Pardo nei giorni 25-26-27 Maggio e quella dei Santi Martiri Primiano,Firmiano e Casto il 3 e il 15 Maggio. La festa di San Pardo, Vescovo del Peloponneso, viene celebrata con la sfilata di oltre 100 carri addobbati con fiori e trainati da coppie di mucche, buoi o pecore. Le persone che addobbano i carri iniziano a prepararli molti mesi prima. Gli uomini “domano” gli animali mentre le donne e bambini preparano fiori di cartacrespa multicolori. Il primo giorno della festa, la sera del 25, una suggestiva fiaccolata parte dal cimitero fino ad arrivare alla Cattedrale. La mattina del 26 il Vescovo benedice i carri, i costruttori,le loro famiglie,gli animali e i presenti. Infine l’ultimo giorno, cioè il 27, i carri ritornano al cimitero, nei cui pressi si consuma una grande scampagnata per poi tornare nel pomeriggio nel Centro Storico dove termina ala festa.

La festa di San Pardo 2008

Da qualche anno la festa del Carnevale

coinvolge tutta la comunità giovanile con la realizzazione di enormi carri allegorici che, accompagnati da musica e balli, sfilano per le strade del paese nuovo.

Carnevale 2008

Il 19 Marzo

viene festeggiata a Larino la festa di San Giuseppe. Nella cappella del convento Cappuccini vengono esposti sul tavolo varie pietanze tra cui: le scarpelle,il pane, il vino ma soprattutto la pasta con la mollica di pane aromatizzata con 13 spezie.
Un altro momento della tradizione religiosa larinese si ha nell’ultimo sabato e domenica di Aprile quando vengono accesi enormi fuochi della Madonna e si consumano vari cibi tradizionali larinesi che sono: olio extravergine d’oliva, rose del deserto, fiatoni,pigne, mostaccioli, salciccia, pasta fatta in casa…

La tavola di San Giuseppe